I Viola

Sul “nastro” della memoria scorrono le immagini e i ricordi di un tempo. Dal sibilante fruscio che stimola un sottile “magnetismo” atto a richiamare rappresentativi pensieri e conservate tradizioni, rievochiamo la memorabile ed epica stirpe dei Cozzolino, conosciuti da sempre con l’appellativo di “Viola”. Ciro, il capostipite, originario della vicina Resina, storica ed archeologica cittadina alle falde del Vesuvio, coltivò in alcuni terreni di cui era proprietario, delle viole che lanciò anche in commercio.
Fu quello il periodo in cui l’epiteto di “Viola” gli rimase incollato per tutta la vita fino ad … oggi in cui i suoi discendenti (rinomati e cortesi alimentaristi, con locali degni delle migliori “boutiques”) sono così simpaticamente conosciuti. Si trasferì, in seguito, a Torre del Greco dove aprì una trattoria in via Circumvallazione.

Fino ad oggi …

Salvatore e Raffaella Cozzolino.

La generazione Viola è stata tramandata per generazioni di padre in figli fino ai giorni nostri con Salvatore insieme alla sorella Raffaella Cozzolino.